web analytics

L’Impressione – LA BOTTE PIENA

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 45 del 18/12/1994

LA BOTTE PIENA

im199445r.jpg

“Per favore non parcheggiare davanti alla mia vetrina”, dice un cartello esposto di recente da molti esercizi commerciali lungo Via Garibaldi. Non si può che essere d’accordo. La merce esposta, per destare interesse ed essere venduta, deve essere visibile ed accessibile, senza ostacoli e senza disturbi. I commercianti di Via XX Settembre protestano invece per la chiusura al traffico della via, che ritengono penalizzante per la loro attività. Se le auto non passano si vende di meno, è il loro punto di vista. Certo è che da un’auto in movimento non si possono fare acquisti: occorre fermarsi e sostare, magari davanti ad una vetrina, “mia” o “tua” che sia, magari anche a lungo. Non è immediato capire quale principio distingue i commercianti di Via Garibaldi da quelli di Via XX Settembre. Non certo l’appartenenza di molti ad una stessa associazione, fortemente contraria alla chiusura al traffico del centro storico. Non certo poche centinaia di metri di distanza. Magari non si tratta di differenze ma di punti in comune. In via Garibaldi, peraltro, il citato cartello è esposto da negozi di gioielleria, generi alimentari, articoli elettrici, abbigliamento, vino. Non vorremmo trovare proprio qui, tra bracciali, salumi, camicie, formaggi, e lampadine, il suggerimento per riuscire a capire meglio, come ad esempio una bella botte piena e la solita moglie ubriaca.

Archivi
Categorie
Presenze