web analytics

L’Impressione – SCUDO CLONATO

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 12 del 30/3/1997

SCUDO CLONATO

im199712r.jpg

C’era una volta la Democrazia Cristiana. Nel 1994, con Mino Martinazzoli, rinasce come Partito Popolare Italiano (PPI), mantenendo lo stesso simbolo della DC. Contemporaneamente, da una scissione in seno alla stessa DC, si forma un altro partito di ispirazione cristiana, il Centro Cristiano Democratico (CCD) di Casini e Mastella, schierato politicamente con la destra. Nel 1995, da una ulteriore scissione, nasce il CDU, “Cristiani Democratici Uniti”, guidato da Rocco Buttiglione. Dopo litigi e dispute legali, Gerardo Bianco e Rocco Buttiglione raggiungono un compromesso in base a cui agli uomini di Buttiglione passa in esclusiva lo storico simbolo dello scudo crociato con la scritta “libertas”, associato al nuovo nome di Cristiani Democratici Uniti, mentre agli uomini di Gerardo Bianco restano il quotidiano “Il Popolo” ed il nome di Partito Popolare Italiano. La storica sede di Piazza del Gesù a Roma resta in condominio. Politicamente, il PPI si schiererà con la sinistra, il CDU con la destra. Anche a Foligno PPI e CDU sono in condominio, nello stesso palazzo che ospitò l’ex DC. Le targhe esterne però, hanno data di nascita diversa, ante scissione quella del PPI, post scissione quella del CDU. Risultato: due partiti, due nomi, uno al governo, uno all’opposizione, ma stesso identico simbolo, quello dell’ex DC.

Archivi
Categorie
Tags