web analytics

L’Impressione – TRAPPOLA PER TOPI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 18 del 3/5/1998

TRAPPOLA PER TOPI

im199818r.jpg

La Caritas della Diocesi di Viterbo ha fatto dono alla parrocchia di San Martino in Vescia (e Scanzano) di un edificio prefabbricato che sarà adibito a luogo comunitario. La cerimonia ha avuto luogo domenica scorsa ed il programma inaugurale, oltre alle celebrazioni di rito, ha visto la messa in scena, da parte della locale compagnia teatrale “La Camminante”, del celeberrimo giallo di Agatha Cristie, “Trappola per topi”. Di topi, al villaggio prefabbricato di Rasiglia non se ne dovrebbe trovare nemmeno l’ombra, almeno stando alle indicazioni esposte dalla locale autorità sanitaria che dichiarano la zona “derattizzata”. Gli ospiti dei cosiddetti moduli abitativi in questi pochi mesi hanno già dovuto far fronte alla pioggia, al vento, alla neve, al fango, alle infiltrazioni, alla condensa, al freddo di inverno cui presumibilmente farà seguito il caldo d’estate: il fatto di non avere a che fare con i topi è già un pensiero in meno, specie se si considera quanto tempo dovranno trascorrervi, che non promette affatto di essere né breve né agevole. Un modulo abitativo non è una casa. Mancano le comodità. Manca l’intimità. Manca lo spazio vitale. Se la ricostruzione non sarà fatta in tempi rapidi, quelli che sono stati dei provvidenziali rifugi d’emergenza rischiano alla lunga di essere vissuti con angoscia e senso di claustrofobia. Rischiano di essere vissuti essi stessi come “trappole per topi”. Ci auguriamo fermamente che la ricostruzione abbia un rapido e lieto fine, senza essere né un dramma né tantomeno un giallo.

Archivi
Categorie
Tags