web analytics

L’Impressione – TOPONOMASINI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 45 del 17/12/1999

TOPONOMASINI

im199945r.jpg

Mi è capitata tra le mani di recente una cartina stradale di Foligno realizzata dalla “S.I.R.E.” e destinata al pubblico, con sintetiche note informative sulla città, i servizi ed i pubblici uffici. “Distribuzione gratuita in collaborazione con il Comune di Foligno”. Basta un rapido sguardo per avere qualche sussulto. Tra le notizie di interesse turistico si scopre che la Giostra della Quintana si svolge “dal 1946, ogni seconda e terza domenica di settembre nelle edizioni della sfida e della rivincita”, quando quest’ultima si svolge invece solo a partire dal 1979. Niccolò di Liberatore detto l’Alunno perde una “c” ed una preposizione per diventare “Nicolò Liberatore”. Nella cartina propriamente detta, Via Brigata Garibaldi assume il plurale e diventa “Via Brigate Garibaldi”. Vicolo Isolabella diventa “Via Isolabella”, che esiste già e di cui è una traversa, come pure Vicolo Pertichetti che diventa “Via Pertichetti”, che esiste già pure quella. Via Guglielmo Marconi diventa “Viale”. Via Cesare Agostini diventa “Via A. Agostini”, dove quell’iniziale vattelappesca cosa significa. Questo ad una lettura “a volo d’uccello”. Non oso pensare a cosa si rischia di scoprire da un esame approfondito. “La cartina contiene dati ed indicazioni forniti dall’Ufficio del Traffico – ass. Servizi e Trasporti”. Errori di copiatura oppure all’origine? Per maturare meglio un’opinione può essere utile soffermarsi davanti Palazzo Deli, ove dai tempi del terremoto ha sede la civica residenza, più o meno in incognito. Causa lavori in corso, è stato esposto un cartello che indica l’ingresso alternativo per accedere alla Segreteria Generale ed al Settore Affari Generali. L’ingresso sarebbe da Via del Quattrocento, ma il cartello indica un omonimo ed inesistente “vicolo”. Il Comune di Foligno mette i nomi alle vie ma poi sbaglia nel citarle. La mia maestra elementare diceva che “chi non sa leggere la sua scrittura, è un somaro addirittura”. Doppiamente somaro se la scrittura è persino in stampatello.

Archivi
Categorie
Presenze