web analytics

L’Impressione – MESSA FUORI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 2 del 19/1/2003

MESSA FUORI

im200302r.jpg

Gli animali sono considerati creature “inferiori” anche se l’uomo pare essere l’unico animale a farsi la guerra. Cani, gatti e compagnia non sono ammessi in chiesa, salvo rari casi, ad esempio a San Giovanni dei Fiorentini a Roma ove si celebrano ogni settimana messe a cui è consentito partecipare con i propri animali domestici. Il 17 Gennaio, Sant’Antonio Abate, eletto a loro patrono, è usanza diffusa la benedizione degli animali ma in molte località questo avviene anche il 4 Ottobre, San Francesco d’Assisi, che notoriamente ammansiva il lupo e parlava agli uccelli. Quel Francesco che a Foligno vendette in Piazza i suoi averi e che, sempre a Foligno, compose, nella chiesa a lui poi dedicata, l’ultima parte del Cantico delle Creature. A Foligno, dove però San Francesco non ha più intitolata la “sua” chiesa, ora Santuario della Beata Angela, c’è chi, andando a messa, la propria bestiola la porta comunque con sé, salvo lasciarla all’esterno, fissando il guinzaglio al portone d’ingresso. I cani non possono entrare ma, specie coi tempi che corrono, potranno almeno fare la guardia?

Archivi
Categorie
Presenze