web analytics

L’Impressione – GUERRA IN PACE

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 14 del 13/4/2003

GUERRA IN PACE

im200314r.jpg

Ad un quesito posto dai Prefetti di Belluno e di Reggio Emilia, Palazzo Chigi ha risposto, richiamandosi alla legge numero 22 del 1998, ritenendo che l’esposizione della bandiera della pace negli edifici di istituzioni pubbliche non solo sia proibita ma costituirebbe addirittura reato di vilipendio alla bandiera italiana. Il Presidente del Consiglio ha dichiarato che “le bandiere rosse accanto a quelle della pace sono una bestemmia”. Il segretario Generale della CEI, il concittadino mons. Giuseppe Betori, ritiene che, per una chiesa, “la bandiera arcobaleno sia un simbolo per lo meno sovrabbondante, se non inutile” in quanto “la Croce è già un bel simbolo di pace”, precisando però che si tratta di un “parere personale”. Un quotidiano ha fatto omaggio ai lettori della bandiera americana, da esporre in contrapposizione a quella della pace, allegandola al giornale in edicola. Tra chi l’ha esposta, in locali pubblici, c’è però chi ha subito forti contestazioni, con tanto di intervento delle forze dell’ordine a consigliare di toglierla per evitare altri incidenti. A Foligno capita invece che la bandiera americana e quella della pace riescano addirittura a coesistere, anche se stelle e strisce sono quelle dell’insegna di un esercizio pubblico dove, proprio sopra, al piano superiore, è esposto al davanzale uno dei tanti vessilli arcobaleno. Un po’ di tregua, almeno tra le bandiere.

Archivi
Categorie
Presenze