web analytics

L’Impressione – PAESAGGIO A LIVELLO

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 38 del 31/10/2004

PAESAGGIO A LIVELLO

im200438r.jpg

Una volta le attese ai passaggi a livello erano interminabili, snervanti, le sbarre venivano chiuse ed aperte dal casellante, una figura ormai scomparsa. Oggi le attese sono normalmente brevi, perché le sbarre si abbassano automaticamente poco prima dell’arrivo del treno. Pochi minuti di sosta obbligata, che tuttavia può essere occasione per rilassarsi, pensare. Per gli anziani l’opportunità di sedersi, magari su un muretto o su un paracarro, per far riposare le gambe e, un tempo mitico mezzo di trasporto, veder “passare il treno”. Frequenti e ricorrenti, però, restano i casi di collisione tra convogli e veicoli, quasi sempre gravi, di rado per eventi accidentali, più spesso per impunita imprudenza dei conducenti stradali che sfidano le sbarre ed i relativi segnali. Secondo un recente accordo tra Comune di Foligno ed RFI, Rete Ferroviaria Italiana, sei passaggi a livello nel territorio comunale della linea Orte – Falconara sono destinati ad essere soppressi; in alternativa saranno realizzati cavalcavia o sottopassi. Si dice che ne guadagnerà la sicurezza, messa a repentaglio qui ed altrove da quanti vivono con l’ossessione della velocità ed il disprezzo delle norme di circolazione, che in tal modo troveranno sei ostacoli in meno sulla propria strada ma che, in perdurante cronica assenza di efficaci controlli, potranno così correre più di prima.

Archivi
Categorie
Tags