web analytics

L’Impressione – CHIUSURA FANTASMA

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 43 del 12/12/2004

CHIUSURA FANTASMA

im200443r.jpg

Corso Cavour è “zona pedonale urbana” ma, arrivati in fondo, dal lato del Trivio, c’è una tabella che ne indica la prosecuzione. Un’indicazione che nelle intenzioni del Comune di Foligno dovrebbe segnare la fine dell’area pedonale, che però ha perso l’appendice, cioè un’ulteriore tabella con disegnata solo una sbarra rossa diagonale, adottata allo scopo. Una tabella supplementare che la norma non contempla ma che a Corso Cavour è stata aggiunta, per indicare la fine, allo stesso segnale previsto per l’inizio, anziché utilizzare la prescritta indicazione, ugualmente quadrangolare, contenente un segnale rotondo con un pedone bianco in campo azzurro, ma con una sbarra rossa sovrapposta (art. 135 comma 13, figura II.321 del Regolamento del Codice della Strada). Niente appendice, niente barra, dunque niente fine, anzi, un ulteriore inizio di area pedonale. Ciò implica che teoricamente i pedoni possono proseguire tranquilli verso Largo Carducci, Piazza della Repubblica ed oltre pretendendo legittimamente di non incontrare veicoli, fino a diversa indicazione, cioè mai. La chiusura veicolare del Centro Storico? Se ne parla e se ne dibatte da anni senza accorgersi che in parte è cosa già fatta. Almeno stando a certa segnaletica vigente.

Archivi
Categorie
Tags