web analytics

L’Impressione – POSTA CHE VAI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 25 del 3/7/2005

POSTA CHE VAI

im200525r.jpg

La politica di razionalizzazione adottata da Poste Italiane ha comportato una rarefazione di servizi nelle zone meno popolose del territorio; nel caso del Comune di Foligno, quelle montane. Soppressi quelli di Belfiore e di Scopoli, per causa sisma, gli uffici postali superstiti svolgono un calendario ridotto, con apertura al pubblico a rotazione nell’arco della settimana. A farne le spese non sono solo i servizi allo sportello ma anche quelli del ritiro della posta in partenza. Imbucare una lettera nel posto e nel giorno sbagliato può comportare anche una settimana di ritardo. Se si ha urgenza di inviare una missiva può essere necessario andare a farlo altrove. A Rasiglia, per esempio, la posta viene ritirata solo nel giorno di apertura, il lunedì alle ore 12, almeno così dice la scritta in italiano. In inglese, invece, è ancora scritto, subito sotto, che la posta viene ritirata dal lunedì al sabato esclusi i giorni festivi (Latest collection time / Mon. – Sat. h 12:00 a.m. / Holydays: no collection), ma evidentemente chi ha rettificato a mano solo la parte scritta in italiano di un avviso standard, che invece è bilingue, non ha tenuto conto di chi italiano non è. Gli italiani si arrangino. I forestieri si illudano pure.

Archivi
Categorie
Presenze