web analytics

L’Impressione – CORRUGATO VOLANTE

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 37 del 16/10/2005

CORRUGATO VOLANTE

im200537r.jpg

Otto anni dal terremoto. Nel numero precedente abbiamo visto l’acqua che ad Afrile arriva da condutture volanti, di fortuna, sospese in aria, perché quelle “urbanizzate” non sono ancora allacciate all’acquedotto. Non solo l’acqua. In tutta la città è ancora un trionfo di fili elettrici che arrivano dai pali e si aggrovigliano sui muri anziché arrivare dalle condotte sotterranee appositamente realizzate, dove i cavi elettrici dovrebbero viaggiare, all’interno dei tubi corrugati di color rosso vivo. Qualcuno, nei tubi di color rosso, in realtà ci passa, come ad esempio in un paese più a valle, ma solo perché il corrugato anziché sotto terra, è quello steso tra il palo e l’allaccio domestico. Milioni di euro spesi per le opere di urbanizzazione. Strade e paesi squarciati, scavati per posare le condutture delle reti di servizi, fognature, acqua, gas, telecomunicazioni, energia elettrica. Scavi e poi ancora scavi, polveroni, frastuono e disagi. Tutto nuovo, quasi tutto inutilizzato. Abbiamo una Foligno nuova, aspettiamo ancora una Foligno migliore.

Archivi
Categorie
Presenze