web analytics

L’Impressione – CICLISTI ATTENTI AI CICLISTI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 41 del 11/11/2007

CICLISTI ATTENTI AI CICLISTI

im200741r.jpg

Da Viale Ancona continuando per un breve tratto di Via Sportella Marini ci sarebbe una pista ciclabile. Ci sarebbe ancora meglio se non ci fossero i soliti trabocchetti. Quelli più significativi si trovano proprio all’incrocio, dove l’attraversamento è quasi sempre una scommessa. Inutile parlare delle macchine abitualmente in sosta indisturbata per acquisti, costringendo pedoni e ciclisti a contorsioni e slalom, perché fuori le mura la vigilanza è una pia illusione più che altrove. Mettere disinvoltamente i piedi o le ruote sulle strisce zebrate su fondo rosso che indica appunto la pista ciclabile è da temerari. Le auto sfrecciano liberamente, in assenza di quei dissuasori a dosso che invece altrove il Comune di Foligno si è rassegnato pro forma ad adottare. A nulla giova il semaforo lampeggiante né la segnaletica verticale che indica l’attraversamento pedonale. La solita farsa si sfiora con i segnali di pericolo che dovrebbero indicare, in aggiunta, il legittimo attraversa-mento in bicicletta. Se da un lato il segnale è collocato correttamente, in direzione della strada, dal lato opposto è posizionato in direzione di chi proviene in bicicletta da Via Sportella Marini. In sostanza si dice ai ciclisti che devono fare attenzione all’attraversamento dei ciclisti stessi. La catena delle assurdità segnaletiche si allunga in continuazione e che chi ne è responsabile continua ad essere beatamente al suo posto. Forse gli farebbe bene fare un po’ meno motocicletta e un po’ più di moto. In giro per la città ad ammirare certi bei risultati.

Archivi
Categorie
Presenze