web analytics

L’Impressione – SULL’ATTENTI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 14 del 11/4/2010

SULL’ATTENTI

im201014r.jpg

In Corso Cavour, ora che le biciclette nel tardo pomeriggio sono state messe al bando, i pedoni possono fare le vasche tranquilli; anche i ciclisti possono continuare a pedalare tranquilli, perché i controlli, come prevedibile, sono solo occasionali. La forma invece è sana e salva, e questo è l’importante. Dei pedoni al di fuori di Corso Cavour, poco importa; nelle frazioni, ancora meno. A Scanzano l’angusto ponte sul Topino, con tutto il paese, deve reggere un traffico veicolare che quando fu costruito non si sognava nemmeno, senza che il Palazzo, che ben conosce il problema, batta ciglio o muova un dito per regolare gli eccessi o pensare ad una variante. A farne le spese, tra gli altri, sono appunto i pedoni, che non sono liberi di attraversare in santa pace, meno che mai di fermarsi a guardare l’acqua che scorre. I conducenti su quattro ruote gli mettono fretta, non sopportano di dover aspettare che si impieghi troppo tempo per passare, e chi va a piedi deve sbrigarsi. Quelli che al volante non hanno pazienza passano lo stesso, costringendo la gente ad appiattirsi sulla spalletta per non essere urtati. Praticamente, alle automobili che ci passano ad un palmo, oltre che stare attenti, bisogna anche mettersi… sull’attenti!

Archivi
Categorie
Presenze