web analytics

L’Impressione – PASSO SCALABILE

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 36 del 16.10.2011

PASSO SCALABILE

im201136r.jpg

Quasi in contemporanea con quello di Foligno della Variante Nord, con l’eliminazione del passaggio a livello di Viale Ancona, è stato finalmente aperto a Valtopina il cavalcavia ferroviario, per eliminare le sbarre in via Colle Budine, tra il centro abitato e la SS 3 Flaminia. La genesi è stata prolungata ed i disagi non sono mancati: la chiusura totale per lungo tempo del tratto della ex Flaminia interessata dal cantiere con deviazione per tutti su variante collinare e, come già accaduto a Foligno in Via Campagnola, senza nemmeno un sentiero per i pedoni. Ora, per i pedoni, ci sono sia i marciapiedi lungo la strada che due comodi passaggi laterali sul cavalcavia, uno per lato, separati e protetti dalla carreggiata. Tutto bene quel che finisce bene? Non proprio. Aperto a fine settembre, in prossimità del 2 Ottobre, giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, queste ultime continuano ad essere degnamente rappresentate dagli scalini del marciapiede alle estremità dei passaggi pedonali; niente rampe, alla faccia dei disabili. In Via Serena a Foligno i cittadini lamentano la mancanza di marciapiedi e, non paghi del cavalcavia sopra la ferrovia, pretendono il passo carrabile sotto la ferrovia. A Valtopina il cavalcavia pare che basti, i marciapiedi li hanno fatti; in compenso, per farvi salire i disabili, ci si deve accontentare del “passo scalabile”. Viva l’Italia.

Archivi
Categorie
Tags