web analytics

L’Impressione – LA CODA DEL CANE

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 24 del 1.7.2012

LA CODA DEL CANE

im201224r

Complici sempre nuovi balzelli nazionali e regionali ed euro debole sul dollaro, il prezzo della benzina è continuato a crescere per mesi, a vantaggio delle compagnie petrolifere e dell’erario, che dalle accise incassa introiti fiscali in proporzione al prezzo. Ci si era forse illusi che la gente avrebbe continuato a fare il pieno come se niente fosse e che il popolo italiano potesse come tradizione essere spremuto a volontà. Invece i consumi sono diminuiti, gli incassi pure, ed allora c’è chi ha fatto di necessità virtù. L’ENI, con una iniziativa valida a fine settimana, abbassa il prezzo di oltre dieci centesimi rispetto a quello più basso sul mercato; non è da escludere che altri adottino iniziative in concorrenza. La gente, ovviamente, va dove tira il vento e corre in massa a premiare tanta generosità di convenienza, invadendo a qualsiasi ora le stazioni di servizio che aderiscono all’iniziativa, tanto da causare persino turbative alla circolazione stradale. Foligno non poteva fare eccezione. E così il cane a sei zampe, simbolo dell’ente fondato da Enrico Mattei, oltre quella di suo, mostra un’altra coda, quella delle auto in doppia fila in attesa di arrivare alla pompa.

Archivi
Categorie
Tags