web analytics

L’Impressione – VUOTO DI BONIFICA

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 8 del 3.3.2013

VUOTO DI BONIFICA

im201308r

Il Topino è in agonia, no, rettifica, è vivo più che mai, addirittura in piena. Chissà da dove arriva tutta quest’acqua, considerato che alla sorgente prende forzatamente la via di Perugia, mistero. Per precauzione è stato persino interdetto l’accesso alla riva destra in zona di passeggiata, con nastro bicolore della polizia municipale. Passato il culmine, i segni della piena sono evidenti ma non allarmanti; un breve smottamento in vista di Ponte San Magno, arbusti e canne in quantità sbattuti a riva, fango. Dopo il ponte di Bevagna, però, la situazione cambia radicalmente aspetto: sul lato sinistro l’argine è stato decisamente eroso dalla piena per lunghi tratti che hanno assunto un profilo frastagliato, addirittura con la formazione di insenature; se ne ha la massima evidenza al “passo della Paglia”, dove i tronchi di rinforzo conficcati in terra sono rimasti orfani perché, rispetto a quello che resta dell’argine, si è formato il vuoto. Proprio da questo lato del fiume sono stati ultimati di recente massicci interventi di consolidamento, che ora proseguono a monte; ecco i risultati, un lavoro da rifare; dal lato opposto, dove nulla è stato toccato, quasi nulla è successo. Ai soldi già spesi ci sarà da fare la giunta per intervenire di nuovo. Se questa si chiama bonifica, sarebbe più utile e conveniente farne a meno.

Archivi
Categorie
Tags