web analytics

L’Impressione – CONTRASTANDO

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 10 del 10.3.2014

CONTRASTANDO

im201410r

Nella “Città della Quintana”, vige una doppia toponomastica, quella con i nomi delle vie e quella con i nomi dei rioni quintanari, con tanto di targhe in pietra blasonate, spesso di maggior pregio di quelle convenzionali di vie e piazze. Grazie al cielo a nessuno è mai venuto in mente di assimilare i rioni alle frazioni, aggiungendone l’indicazione all’indirizzo civico, ad esempio: Piazza Faloci, Giotti, o Via Mentana, Pugilli, come se fosse Capodacqua o Budino. Non bastassero gli stemmi sulle targhe, questi sono stati esposti anche come tali, agli angoli di confine del territorio, perché altrimenti uno si sbaglia, crede di essere nel rione Morlupo ed invece si trova nel Contrastanga, un equivoco che potrebbe essere fatale. Tale esposizione è stata fatta secondo la logica del primato quintanaro, tanto è vero che lo stemma, per l’appunto, quello giallo e blu del Contrastanga, è stato collocato in sovrapposizione del segnale di area pedonale all’inizio di Corso Cavour di Porta Romana, il che è anche un bene, perché, a parte il parziale occultamento, cela il paradossale divieto di circolazione alle biciclette espresso in forma contraria su cui si è tanto ironizzato. Più che Contrastanga… contrastando. Chi avrà la meglio, la segnaletica comunale o quella quintanara? L’esito rimane incerto.

Archivi
Categorie
Tags