web analytics

L’Impressione – INVERSIONE CERCASI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 34 del 5.10.2014

INVERSIONE CERCASI

im201434r

Roccafranca, località di Foligno, affacciata sulla gola del torrente Vigi oltre il quale, poco distante da Rasenna, frazione di Visso, passa il confine con le Marche, anche se pochi lo sanno. Le collega una strada che attraversa il Vigi su un ponticello di cemento e riportata su molte carte, nota persino a Google StreetView. Una strada interessata ed invasa da una frana persistente, macigni che vi cadono capaci persino di portarsi via una persona e di seppellirla, di cui il Comune di Foligno ha trascurato di occuparsi fino a faticosi esposti da parte del sottoscritto. Dopo solo un anno, i competenti uffici hanno compiuto il miracolo, collocandovi al centro un ulteriore segnale di divieto di circolazione a tutti i veicoli, per “strada chiusa causa frana”, senza alcun avviso di pericolo, lasciando così libera gente a piedi ed a cavallo (la strada è peraltro segnata come tragitto escursionistico) di andare legittimamente a rischiare la pelle. A Roccafranca si arriva da Ali; al bivio, l’indicazione stradale è corredata dalla freccia di senso unico, una evidente assurdità per una strada di montagna. Forse il senso unico sta nella testa di chi si occupa di strade e di segnaletica. E’ sempre più urgente una inversione di marcia.

Archivi
Categorie
Presenze