Press "Enter" to skip to content

FELICI E CONTATI

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 30 del 2/8/1998

FELICI E CONTATI

FELICI E CONTATI

La cronaca nera sembra non dover mai smettere di occuparsi di fatti, sciagure o delitti che sia-no, di cui restano vittime dei bambini. Quando non sono gli stessi familiari ad essere autori di violenze o di irresponsabili negligenze, il perdere di vista un bambino, anche per pochi minuti, può anche costituire un grave pericolo. Di tale rischio deve essere particolarmente consapevole questa signora, alle prese con una nutrita schiera di bambini da trasferire tutti insieme all’interno della città, che adotta il metodo di formare una singolare carovana, lei in testa ed una bambina più grande e vigile in coda, carovana che viene tenuta unita da una corda a cui ogni bambino si tiene allegramente aggrappato, sicura in tal modo che nessuno devierà dal percorso e che tutti arriveranno a destinazione, felici e.. contati.

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.