Press "Enter" to skip to content

VIA CRUCIS

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 37 del 13/10/2002

VIA CRUCIS

VIA CRUCIS

Con l’entrata in esercizio della variante in galleria, Casenove esce dall’assedio del traffico della “Statale Val di Chienti” e, nella prospettiva più concreta di avviare una fase decisiva della ricostruzione, entra nella morsa dei famigerati cantieri per le opere di urbanizzazione che, se hanno lasciato il segno ovunque, non potevano certo fare eccezione qui. Una croce in pietra, posta al bivio per la chiesa, è stata prima colpita e poi, nell’arco di una settimana, brutalmente abbattuta dalla solita ruspa sbrigativa e sbadata. Eretta nel 1961 e scampata al sisma, ha dovuto soccombere alla ricostruzione. La via crucis dei lavori continua, sia pure con una stazione in più e con una croce in meno…

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.