Press "Enter" to skip to content

UN ALTRO TERREMOTO

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 36 del 25/10/2009

UN ALTRO TERREMOTO

UN ALTRO TERREMOTO

A “la” Franca la ricostruzione post sisma, dodici anni dopo, è ancora in cammino. In realtà poteva andare peggio, perché la frazione, come pure Afrile, per un paventato grave rischio di frane, sembrava addirittura destinata a morire, per rinascere altrove; ipotesi poi scongiurata grazie a massicci interventi effettuati in profondità. Attualmente solo alcune abitazioni sono in fase di ultimazione dei lavori mentre il resto è ancora crepe e macerie, chiesa compresa. I progressi avvengono diversamente. Quello che non è stato possibile fare finora per un pugno di case sarà ben poca cosa in confronto alle opere ciclopiche in programma per la realizzazione della nuova statale “Val di Chienti”, che comporterà tra l’altro lo scavo di gallerie nella montagna poco più a valle del paese, e per cui sono in fase di allestimento i cantieri, in parte già operativi. In una zona finora paradiso di quiete e natura, si prospettano anni di lavori, di disagi, di perforazioni, di rumori, di polveri, di residui, di traffico pesante, ossia di tutto ciò che comportano interventi di questo genere. Insomma, a Franca quello del 1997 non è ancora finito, che ora sta già cominciando… un altro terremoto.

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.