Press "Enter" to skip to content

L’UNICO FASCINO DEL BUS

L’OBBIETTIVO – Gazzetta di Foligno n. 41 del 22/11/1992

L’UNICO FASCINO DEL BUS

L’UNICO FASCINO DEL BUS

I servizi di trasporto urbano non sono molto amati dai folignati: lo dimostrano le vetture che viaggiano quasi costantemente vuote e l’uso sempre più massiccio dei mezzo privato per ogni tipo di spostamenti. D’altro canto questi non fanno molto per farsi amare: frequenza, orari e zone servite non consentono di effettuare spostamenti se non a prezzo di tempi e vincoli talvolta insopportabili. Il solito gatto si morde la coda: i servizi sono minimi perché costano e non rendono, ma non rendono e non sono utilizzati perché offrono servizi inadeguati. Come uscirne? Il Comune di Foligno assicura che entro il 1992 sarà varato un piano di riassetto dei servizio, attualmente gestito dalla Spoletina, ma visti i forti vincoli finanziari non c’è di che stare allegri. Per intanto l’accattivante immagine femminile raffigurata sui giganteschi pannelli pubblicitari apposti sulle fiancate degli autobus ne costituisce l’unica tangibile quanto illusoria attrattiva.

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.