Press "Enter" to skip to content

ORA PROCIV

L’IMPRESSIONE – Gazzetta di Foligno n. 15 del 26.4.2020

ORA PROCIV

ORA PROCIV

“Come previsto nell’ambito del Decreto Legge ‘Cura Italia’, il Dipartimento della Protezione Civile ha aperto un conto corrente bancario dedicato; le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico sia dall’Italia sia dall’Estero usando le (…) coordinate bancarie” indicate. Con una campagna pervasiva, anche a mezzo spot televisivi, lo Stato, come già per il terremoto 2016, anziché destinare risorse a bilancio, piange miseria e chiede l’obolo ai cittadini, come farebbe una “onlus”. Intanto la Regione Umbria, grazie a Bankitalia, si doterà di un ospedale da campo militare, che sarà installato al Centro Fiere di Bastia Umbria, “per non congestionare Foligno”, già Centro Regionale di Protezione Civile. Qui a Foligno, peraltro, la situazione non è delle migliori. Distese di container ma anche dotazioni di emergenza in stato di degrado e di abbandono, pur se in misura minore che in passato, sono in bella vista per chi passa da Via degli Anastasi, con ruggine, gomme a terra, insegne cancellate, vegetazione incolta. Più che da centro di protezione civile, scene da sfasciacarrozze. Più che fare donazioni, servirebbe pregare.

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.