Press "Enter" to skip to content

INCOMUNE INCURIA

L’INPRESSIONE — n. 85 del 16.7.2021

INCOMUNE INCURIA

INCOMUNE INCURIA

Pas­sa­no gli anni, pas­sa­no i sin­da­ci, cam­bia colo­re l’am­mi­ni­stra­zio­ne comu­na­le ma resta inef­fa­bi­le una costan­te: l’er­ba che cre­sce sul­la fac­cia­ta del Palaz­zo Comu­na­le. Capi­sco che non sia faci­le inter­ve­ni­re con rego­la­ri­tà a quel­l’al­tez­za ma alme­no tene­re la situa­zio­ne sot­to con­trol­lo e nei limi­ti del deco­ro non gua­ste­reb­be. Pec­ca­to che, dirim­pet­to al Muni­ci­pio, si con­sen­ta che alla fac­cia­ta prin­ci­pa­le del Duo­mo sia­no addos­sa­ti cas­so­net­ti del­l’im­mon­di­zia con i rifiu­ti che ven­go­no depo­si­ta­ti anche all’e­ster­no (vedi MONNEZZA PRO NOBIS) e che si accu­mu­la­no anche sul retro del Duo­mo, in una rien­tran­za recin­ta­ta di Via del­l’O­ra­to­rio, dove sta cre­scen­do anche un albe­ro di fico (vedi FICO PRO NOBIS). La gara all’in­cu­ria, in Piaz­za e din­tor­ni, tra Comu­ne e Dio­ce­si è aper­ta. Chi vincerà?

Ser­gio Fortini

Source: www.gattezzadifoligno.it

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.