Press "Enter" to skip to content

Posts published in “TALE E QUALE”

PONTE DI LEGNA

L’INPRESSIONE — n. 60 del 3.5.2021

PONTE DI LEGNA

in2021060a

Pon­te­cen­te­si­mo, una loca­li­tà del Comu­ne di Foli­gno: quan­do vie­ne cita­ta, i più non han­no cogni­zio­ne visi­va del­l’o­ri­gi­ne del nome. Eppu­re il Pon­te “Cen­te­si­mo”, un pon­te di epo­ca roma­na, è anco­ra una real­tà monu­men­ta­le che con i suoi resti impo­nen­ti si affac­cia sul Topi­no, sovra­sta­to dal via­dot­to del­la SS 3, rea­liz­za­to a suo tem­po sen­za trop­po zelo in fat­to di sal­va­guar­dia. Un pon­te sot­to a un pon­te, sco­no­sciu­to ai più, esclu­si i pesca­to­ri che fre­quen­ta­no la spon­da oppo­sta, elet­ta cam­po di gara di pesca. Peg­gio è che i suoi resti, dal lato supe­rio­re, non sia­no mini­ma­men­te rico­no­sci­bi­li, anche per­ché, nono­stan­te il pon­te sia sot­to­po­sto a vin­co­lo archeo­lo­gi­co, qui è fat­to ogget­to di uso pri­va­to, con alle­sti­men­to di legna­ia e depo­si­to di mate­ria­li vari, oltre alla pre­sen­za di vege­ta­zio­ne incol­ta, come se nien­te fos­se. Un bene sto­ri­co ed archeo­lo­gi­co di gran­de impor­tan­za, non segna­la­to, non pub­bli­ciz­za­to, per­si­no degra­da­to. Tan­te chiac­chie­re sul­la valo­riz­za­zio­ne anche turi­sti­ca del ter­ri­to­rio ma enne­si­mo esem­pio di negli­gen­za e com­pia­cen­za: come al soli­to, chiac­chie­re che stan­no a zero.

Ser­gio Fortini


sf2021060b

Source: www.gattezzadifoligno.it

I contenuti di questo sito
possono essere utilizzati per scopi non commerciali previa comunicazione
e per scopi commerciali solo previo consenso
citando l'autore e rispettando l'integrità delle immagini.